Progetto per un impianto di autolavaggio realizzato con VisualARQ

Preconcept-Model
Con questo progetto, un impianto di autolavaggio di circa 200 metri quadrati, mostriamo il lavoro dell'Ing. Jürgen Keil e la sua esperienza con Rhino e VisualARQ.

L'Ing. Keil si fece dare dall'architetto i disegni del progetto (piante, sezioni e prospetti) in formato .dwg. Occorreva assemblare i disegni in 3D per usarli come riferimento per creare il modello 3D.

Drawings assembly
Secondo Jürgen, il maggiore vantaggio fornito al progetto da VisualARQ fu "la possibilità di generare molto velocemente un modello 3D approssimativo, favorendo in tal modo una migliore comunicazione tra le parti interessate (architetto, ingegnere e cliente)."

Quindi, grazie all'approccio parametrico di VisualARQ, Jürgen fu in grado di sviluppare le sue proprie soluzioni e modificare il modello in pochi clic. Il programma si rivelò particolarmente utile per le travi e le colonne i cui profili in acciaio dovevano essere modificati costantemente, così come per gli spessori dei muri.

Questo modo facile e veloce di modificare la geometria accelerò notevolmente lo sviluppo del progetto ed aiutò a prendere decisioni più rapidamente.

Per finire, con l'aiuto di VisualARQ, Jürgen esportò il modello in formato IFC e lo importò in Revit e BOCAD per ultimare i disegni esecutivi finali. Una volta esportato il modello, gli oggetti di VisualARQ si usarono come prima bozza per i disegni esecutivi finali ed i dettagli di costruzione.I muri di VisualARQ si usarono come riferimenti per creare singole parti di muro in BOCAD e le porte e finestre di VisualARQ si modificarono per sostituirle con delle porte e finestre più dettagliate.
Car Wash Plan View

Dipl. Ing. Jürgen Keil
Martin-Luther-Str. 53a
D-46284 Dorsten
E-mail: keil@keil-systemtechnik.de
Website: www.keil-systemtechnik.de

Cliente:
S+O Projektgesellschaft mbH
Firmensitz: Feldmarkstr.2, 46282 Dorsten, Deutschland
Geschäftsführer: Dipl.-Ing.Volker Knigge
Handelsregister Gelsenkirchen HRB 6506
USt.-Id.-Nr.:DE813122152


Suddividere una trave in varie parti

In VisualARQ non esiste un comando per suddividere una trave in varie parti. Tuttavia, lo si può fare usando una semplice definizione di Grasshopper con VisualARQ Grasshopper Components.

(Occorre aver installato sia Grasshopper che VisualARQ Grasshopper Components).

Passi:

  1. Digitare "Grasshopper" sulla linea di comando per lanciare Grasshopper.
  2. Aprire la definizione "Beam Split.gh" da Grasshopper.
  3. Cliccare con il tasto destro sul componente "Beam Param" per assegnare la trave di VisualARQ al modello che si desidera suddividere.
  4. Definire il numero di parti in cui si desidera suddividere la trave.
  5. Eseguire il bake del componente "Beam". Per farlo, cliccare con il tasto destro sul componente "Beam" e selezionare l'opzione "Bake". Questa operazione trasforma l'anteprima della trave in varie travi con cui s¡ può lavorare in VisualARQ.
  6. In Rhino, eliminare la trave originale.

La definizione ottiene semplicemente la curva di percorso della trave selezionata, la suddivide in vari segmenti e crea delle nuove travi dai segmenti risultanti.

La stessa definizione può essere usata per i muri, le facciate continue e le ringhiere di VisualARQ, sostituendo i componenti Beam con i componenti dei tipi di oggetto corrispondenti.

Beam split post


VisualARQ 1.8.3 disponibile

Vista in pianta di 1.8.3 VisualARQVisualARQ 1.8.3 è disponibile per il download. Invitiamo gli utenti di VisualARQ a scaricare ed installare VisualARQ 1.8.3. Si tratta di una service release gratuita per tutti gli utenti di VisualARQ.

Vi invitiamo a scaricarlo!

  1. Se siete utenti di VisualARQ, scaricate VisualARQ 1.8.3.
  2. Se siete utenti della versione di valutazione, scaricate la nuova versione di valutazione per provare le nuove funzionalità.

Novità della versione 1.8.3

Questa nuova service release risolve tutti i bug noti ed include la traduzione al ceco dell'interfaccia utente e dei modelli template.

Date un'occhiata all'elenco completo delle novità.

Grazie!

Il team di VisualARQ desidera ringraziare i seguenti utenti, i quali ci hanno aiutato a trovare gli errori risolti in questa service release: Jan S. (responsabile della traduzione al ceco), Ricardo B., Simon C., Ulrich G., Vianney G., Lucas M., Kenneth N., Toni Ö., Dave P., Andrzej S. e Petr T.


Webinar “VisualARQ 1.8: BIM and architectural tools for Rhinoceros” registrato

  Coloro che si sono persi il webinar "VisualARQ 1.8: BIM and architectural tools for Rhinoceros" tenuto l'1 ottobre 2014 (in inglese) ed il 16 ottobre 2014 (in spagnolo) possono seguirlo qui:

Il webinar offre una panoramica di VisualARQ e si incentra sulle nuove funzionalità di 1.8, tra cui:

  • Come lavorare su livelli diversi usando il nuovo gestore dei livelli. (Modello usato: progetto "Casa das Canoas" di Oscar Niemeyer).
  • Come modellare velocemente una casa semplice usando oggetti architettonici parametrici 3D (muri, solai, scale, ringhiere, porte, finestre, tetti...).
  • Come convertire curve in oggetti di VisualARQ in pochi clic.
  • Come creare nuovi stili con gli oggetti architettonici di VisualARQ e modificarli.
  • Come creare automaticamente tavole con piante, sezioni e prospetti da un modello 3D.
  • Come generare altri documenti 2D di un progetto: prospetti di porte e finestre, tabelle di computo degli oggetti, etichette, aree dei locali...
  • Come esportare il modello in formato IFC da Rhino a Revit.
  • Una panoramica dell'add-on VisualARQ Grasshopper Components

Il webinar in inglese è stato organizzato da Novedge ed introdotto da Barbara D'Aloisio (Novedge). Il webinar in spagnolo è stato organizzato da McNeel e McNeel Miami ed introdotto da Jackie Nasser (McNeel Miami). Entrambi i webinar sono stati presentati da Francesc Salla (Asuni CAD).


Webinar su VisualARQ 1.8: “BIM and Architectural Tools for Rhinoceros”

Novedge webinar series
October 1st
Vi invitiamo alla dimostrazione che Francesc Salla, product manager di VisualARQ, terrà su VisualARQ 1.8.

  • Mercoledì 1 ottobre 2014
  • 11.00 - 12.00 PDT
  • 20.00 - 21.00 CET

Il webinar mostrerà una panoramica di VisualARQ, incentrandosi sui miglioramenti della versione 1.8, e tratterà i seguenti argomenti:

  • In che modo VisualARQ sveltisce il flusso di lavoro e migliora l'efficienza dei processi di progettazione all'interno di Rhino.
  • Come modellare usando oggetti architettonici parametrici 3D, modificabili e personalizzabili in qualsiasi momento.
  • Come creare automaticamente tavole con piante, sezioni e prospetti da qualsiasi modello 3D.
  • In che modo VisualARQ aggiunge funzionalità BIM a Rhino: la geometria ed i dati oggetto sono collegati. Il modulo di esportazione IFC.
  • Una panoramica dell'add-on VisualARQ Grasshopper Components.

Il webinar è stato organizzato da Novedge, è gratuito ed avrà una durata approssimativa di un'ora, compresa la sessione domande e risposte.

Ulteriori informazioni ed iscrizioni


Nuovi esercizi con VisualARQ Grasshopper Components: Creare solai e scale

Potete seguire questi facili esercizi passo a passo per imparare a creare solai e scale all'interno di Grasshopper usando VisualARQ Grasshopper Components.

Creare una scala:

Questo esercizio mostra i passi principali per creare una scala di VisualARQ con Grasshopper. Per prima cosa, assegnate una curva alla scala per specificarne il percorso, quindi definite gli altri parametri della scala (altezza, numero di gradini, dimensioni dei gradini, allineamento, spessore iniziale e finale della soletta della scala, ecc.). Visto che con la versione attuale di VisualARQ (1.8) non si possono creare scale a partire da curve che non siano linee, polilinee o archi, per ora non è possibile farlo nemmeno in Grasshopper. In future versioni di VisualARQ, le scale si potranno creare a partire da qualsiasi tipo di curva. Selezionando un arco come percorso della scala, creerete una scala a spirale. L'esercizio mostra anche come creare nuovi stili di scala e dà un suggerimento per invertire la direzione della scala. Una volta eseguito il bake della scala, essa diventa un oggetto scala nativo di VisualARQ in Rhino. Scale di VisualARQ in Grasshopper

Creare un solaio:

Questo esercizio mostra vari esempi di creazione e modifica di solai di VisualARQ con Grasshopper.

  • 1. Creare un solaio.
  • 2. Definire i parametri del solaio.
  • 3. Sottrarre un contorno da un solaio.
  • 4. Collegare i contorni delle scale con i fori di passaggio.
  • 5. Creare solai multilivello a partire da un volume.

Quando i solai vengono sottoposti a bake, essi diventano solai nativi di VisualARQ in Rhino, così come succede a tutti gli oggetti di VisualARQ creati in Grasshopper. Solai di VisualARQ in Grasshopper